GENTE DEL NORD









SINOSSI: In un villaggio vichingo del X secolo un guerriero ed una guaritrice uniranno le forze per impedire ad uno sconsiderato berserkr di usurpare il trono, scoprendo nel frattempo la via dell'amore e della passione reciproca.



PERSONAGGI PRINCIPALI:




ERIC TJELLSEN: "Aveva grandi occhi di un colore indefinibile che sembrava cambiare continuamente dal verde al grigio, circondati da ciglia scure che rendevano il suo sguardo espressivo e profondo. Aveva zigomi alti e aristocratici ed una massa enorme di capelli del colore del bronzo brunito con appena una sfumatura di rosso a seconda di come la luce delle torce li colpiva. Li teneva rigidamente domati in una grossa treccia che partiva dal centro della testa, ed era decorata da lacci di cuoio e qualche perlina colorata. Ai lati il suo cranio era rasato accuratamente e si vedevano i segni di quello che mi parve un tatuaggio che rappresentava un serpente, o un drago.  Il viso era ombreggiato da una barba chiara, leggera e dall’aspetto soffice, che riluceva come oro sotto le fiamme delle fiaccole. La sua postura era rigida, controllata"

ALYSSA LARSEN - la guaritrice: "Gli occhi, che naturalmente avevo già notato, erano di un azzurro cupo e prorfondo, come il mare durante una tempesta notturna, ma scintillanti di vita e di intelligenza. I capelli, lavati e non più costretti nelle trecce dell'acconciatura, si rivelarono una cascata dei più incredibili riccioli che avessi mai visto. La pelle era liscia come una pietra di fiume, senza il minimo difetto visibile, come se fosse stata levigata da Frejya stessa, ed era leggermente scurita dal sole, ma non arrossata come quella della maggior parte di noi: aveva assunto una tonalità ambrata che non avevo mai visto prima. E c’era qualcos’altro, una sorta di dignità regale nel suo modo di muoversi, che la faceva somigliare ad una dea. "



RE HORIK - anziano sovrano di Kilkie
REGINA HILDE - consorte di Horik e amica di Eric
PRINCIPE ELOF - erede al trono
GUNTHER GUNTHERSEN -guerriero sanguinario e vendicativo
LINN - ex guerriera madre di Eric
TJELL - padre di Eric, ha raggiunto i suoi padri nel Valhalla 8 anni orsono
JARL  e SVEN - i due fratelli minori di Eric
UNNI - fidanzata di Sven
VIKI - giovane schiava amica di Alyssa.



IL LUOGO:

"Kilkie era cambiata molto negli ultimi anni. Quando mio padre era piccolo,  era un villaggio di poche case, con un piccolo porto. Gli scambi commerciali erano minimi e si limitavano ai villaggi vicini, non c’erano grandi razzie ne grandi esplorazioni. Quadno Re Horik era salito al trono, questo era cambiato. La guerra, bisogna ammetterlo, aveva dato un grande impulso alle attività economiche. Avevamo cominciato a costruire navi per la guerra e avevamo finito per usarle come trasporto commerciale nei momenti di pace. I fabbri avevano cominciato a produrre molte spade e armi di ogni genere, e ad affinare le loro tecniche per renderle sempre più maneggevoli e letali. Erano rapidamente diventati talmente famosi che spesso ricevevano ordini da villaggi molto lontani o addirittura da paesi stranieri. Dalle nostre razzie, riportavamo bottini abbondanti che ci consentivano di effettuare molti scambi, o che usavamo per pagare oggetti di ogni tipo che i nostri mercanti compravano durante i loro viaggi: dalle stoffe alle coppe pregiate alle pelli di animali sconosciuti: una volta un mercante dalla pelle scura aveva venduto al re una pelle di colore marrone molto chiaro, con una testa che sembrava dotata di una enorme massa di capelli. Il mercante aveva detto che apparteneva a un leone. Re Horik ne era rimasto affascinato e l’aveva fatta stendere ai piedi del trono, con il muso dalle fauci spalancate e minacciose rivolte verso i visitatori in arrivo.  Inoltre c’erano stati viaggi verso paesi molto lontani, a sud, che prima di imbarcarmi non avevo sentito nominare se non nei racconti che riguardavano Re Ragnarr e suo figlio Bjorn. Ero stato in Anglia e in Francia e ne avevo riportato bottino, ricordi e molte buone storie da raccontare la sera davanti al fuoco. Il nostro piccolo porto era diventato il centro nevralgico più importante di tutta la regione per i traffici commerciali,  navi arrivavano e partivano quasi ogni giorno portando novità di ogni tipo, in forma di merci o di notizie. Il villaggio si era ingrandito e ora contava più abitanti di qualunque altra città avessi mai visitato.


Nessun commento:

Posta un commento